giovedì 11 novembre 2010

TAGLIATA DI CAVALLO

Questo è uno dei miei piatti forti. Quando invito a cena gli amici e chiedo loro cosa desiderano quasi sempre optano per questa ricetta. Io preferisco fare la tagliata con la carne di cavallo che trovo più tenera e saporita di quella di manzo. Il mio fornitore di fiducia è la macelleria Mazzelli di Gussago (BS) e, solitamente, oltre ad aprirmi il pezzo di carne per renderla più bassa (circa 4-5 cm), me la forniscono già con le spezie. La quantità di carne che indico sarebbe quella normale che poi è la prima che ho fatto. L'ultima volta 2 Kg per 6 persone. Non è avanzato nulla.
La cottura che indico è fatta con il barbeque a gas della Weber.

Provvisoria dal web
INGREDIENTI (per 4 persone)

800 g di controfiletto di cavallo
1 dl di aceto balsamico
2 dl di olio extra vergine d'oliva
Misto di aromi e spezie tritate finemente (rosmarino, timo, salvia, cannella, cumino, ginepro)
Pepe
Sale grosso

PREPARAZIONE

In un frullatore mettere le foglie di 2-3 rametti di rosmarino e di timo, 3 foglie di salvia, qualche bacca di ginepro, un po' di pepe in grani, un pezzetto di cannella e, se piace, un poco di cumino. Aggiungere una manciata di sale grosso che serve anche macinare il contenuto.
Azionare il frullatore fino ad ottenere un trito abbastanza fine.
Prendere la carne e passare su tutta la superficie il trito ottenuto.
In una ciotola unire l'olio EVO con l'aceto balsamico e sbattere bene con una forchetta fino a che non si siano ben amalgamati quindi versarlo in un vassoio grande abbastanza da contenere la carne.
Bagnare bene la carne e posizionarla nel vassoio quindi coprire bene con la pellicola e lasciarla riposare per mezz'ora.
Girare poi la carne, richiudere con la pellicola e lasciare riposare ancora una mezz'ora.
La carne deve essere messa in frigorifero solo se verrà cotta dopo qualche ora.
Ricordarsi che la carne quando viene cotta è buona cosa che sia a temperatura ambiente.
Scaldare il barbeque accendendo al massimo tutti i fuochi. Ricordarsi di pulire e ungere bene la griglia. Quando la griglia è ben calda posizionare la carne al centro della griglia.
La carne di questo spessore deve cuocere circa 15 minuti girandola una sola volta e ruotando di 90° una sola volta per lato. Terminata la cottura avvolgere la carne nella carta stagnola e lasciarla riposare qualche minuto in modo che si sigilli bene e non perda i propri succhi.
Scaldare in un pentolino la marinata.
Tagliare la carne in fettine di spessore di ½ cm.
Servirla mettendo sulle fettine un pò della marinata e abbinare con una insalatina mista.

VINO CONSIGLIATO

I.G.T. Sebino maturato in barrique – San Carlo di Barone Pizzini
Stampa il post

1 commento:

  1. Ciao Gianni sono Maurizio stasera ho fatto la tagliata da ricetta cocogianni ed è stato un successo.
    Peccato non avevo del vino Barone Pizzini! e pensare che è il moroso della Daniela (LA NUOVA) e mi ha detto mille volte che me ne darà una bottiglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina