sabato 11 dicembre 2010

POLENTA TIRAGNA o TARAGNA

Adoro la polenta. Ricordo che mia nonna "vicentina" la faceva compatta ma morbida, come dicevo io, tremula, mentre mio nonno "bellunese" la preferiva più compatta. Io vado in base a ciò che deve accompagnare ma tendenzialmente la preferisco morbida. Di norma preparo più polenta di quello che sarebbe necessario perché la polenta che avanza, tagliata a fette e grigliata, abbinata con una bella fetta di gorgonzola fa .... un ottima cena.
La ricetta della polenta tiragna ha parecchie varianti a seconda degli ingredienti che vengono utilizzati e quella che riporto è una base su cui si possono fare le proprie modifiche. L'importante è la miscela delle due farine ed il tempo di cottura che deve essere di 50-60 minuti. Le qualità di formaggi sono puramente indicativi; io preferisco quelli montani.

Polenta tiragna con scaglie di Bagoss
INGREDIENTI (per 4 persone)

300 g di farina di grano saraceno
200 g di farina gialla
250 g di burro
100 g di robiola due latti (capra e vaccino)
100 g di fontina
100 g di toma piemontese
100 g di formagella di montagna
2,5 l di acqua
Sale grosso

PREPARAZIONE

L'ideale sarebbe fare la polenta in un paiolo di rame, in alternativa utilizzare una pentola in acciaio; è sconsigliato l'alluminio.
In commercio si trovano le farine già miscelate, altrimenti versare prima la farina gialla e poi quella di grano saraceno.
Con le dosi di farine e di acqua indicate si ottiene una polenta abbastanza compatta, se la si desidera più morbida aumentare la quantità d'acqua.
In una capace pentola versare l'acqua e salarla.
Scaldare l'acqua a fiamma alta e, poco prima che inizi a bollire, versare la farina a pioggia mescolando in continuazione con una frusta in modo che non si formino grumi.
Procedere quindi la cottura a fiamma medio bassa (la polenta deve sobbollire) continuando a mescolare con un cucchiaio di legno (ideale quello con il buco).
Tagliare il burro ed i formaggi a cubetti.
Dopo 35-40 minuti di cottura aggiungere il burro e continuando a mescolare farlo amalgamare bene.
Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungere i formaggi e mescolare bene.
Terminata la cottura spegnere il fuoco, attendere un minuto, quindi versare la polenta su un tagliere di legno.
Se si prepara una polenta più morbida versarla in una ciotola.
Volendo si può mettere dell'altro formaggio sulla polenta o accompagnarla con formaggi erborinati tipo gorgonzola.

VINO CONSIGLIATO

Garda Classico Rosso D.O.C. - Brocchettine di Az. Agr. Pasini
Stampa il post

2 commenti:

  1. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  2. Caro Gianni , sono venuta per scusarmi perche' avevo tralasciato di trascrivere le tue ricette.
    in questi giorni il menu' di natale e' visitato tantissimo, oggi per es. ho avuto piu' di 580 visite .
    mi sono resa conto che pero' non ho una vastissima scelta.
    non sono riuscita a seguirlo per vari motivi , sia di lavoro che virus al pc.
    percio' ti chiedo se hai altre ricette da darmi , magari di carne.
    aspetto con ansia tue notizie.
    magari fammi un po' di pubblicita'.
    anch' io devo preparare il pranzo natalizio e devo scegliere tra le ricette , io cucina a base di carne.
    grazie gianni .
    ti seguiro' nei miei 2 blog
    a presto

    RispondiElimina