domenica 25 marzo 2018

PENNETTE CON PHILADEPHIA E PANCETTA AFFUMICATA


Questo bimestre il blog Recipe-tionist è Profumo di Limoni di Valentina.
Come sempre la prima cosa è stata quella di andare a curiosare tra le sue ricette e a salvare quelle che mi hanno fatto venire voglia di provare a farle.
Alla fine mi sono ritrovato con decine di ricette selezionate e la scelta si è fatta dura.
Tolgo la sorpresa e premetto già che questa volta non parteciperò con una sola ricetta anche perché, al momento, ne ho già fatte almeno un altro paio.


La scelta di questa ricetta nasce dal post di Valentina in cui riassume perfettamente il concetto del come un piatto, magari all'inizio non ti dice un gran che ma dopo che l'hai assaggiato ti sorprende.
Anche con la Manu è stato così. Quando le ho detto gli ingredienti ha fatto una smorfia che non aveva nulla di positivo. Quando l'ha assaggiata è rimasta sorpresa e mi ha confermato che non si sarebbe mai aspettata una pasta così gustosa. 


Confermo che il Philadelphia è perfetto per questa preparazione infatti riesce ad assorbire il sapore della pancetta esaltandolo.
Alla fine, grazie a Valentina, ho scoperto una pasta semplicissima e velocissima ma con un gran sapore.
Nella sua ricetta Valentina ha decorato il piatto con foglie di origano fresco (almeno mi sembra). Io non l'ho trovato e l'ho sostituito con il prezzemolo che, credetemi, ci sta benissimo.
Ho utilizzato il pepe bianco e non quello nero solo per una questione visiva.

Con questa ricetta partecipo al Recipe-tionist di Marzo - Aprile 2018



INGREDIENTI (per 4 persone)
320 g di pennette rigate (io Rummo)
200 g di Philaderphia
80 g di pancetta affumicata a dadini
Prezzemolo
Sale
Pepe bianco

PREPARAZIONE
Versare, in una padella antiaderente ben calda, la pancetta a cubetti e farla cuocere facendo rilasciare il suo grasso e rendendo la superficie croccante. Sfumare con un poco di acqua di cottura della pasta in modo che la pancetta non diventi troppo croccante e dura e l'acqua stessa cominci ad emulsionarsi con il grasso.
Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata.
Aggiungere alla pancetta il Philadelphia e, se necessario, un po' di acqua di cottura della pasta per aumentarne la cremosità. Cuocere fino a che il tutto non sia ben amalgamato, 3-4 minuti, abbassare al minimo (io con l'induzione a 1) e macinare un po' di pepe bianco
Scolare la pasta poco prima del termine indicato sulla confezione, versarla nella padella con il condimento e farla saltare un paio di minuti aggiungendo del prezzemolo tritato. Se richiesto dalla pasta aggiungere un po' di acqua di cottura.
Servire ben calda.
Stampa il post

2 commenti:

  1. UUUUUUUUUh Gianni, sempre un immenso piacere averti a THE RECIPE-TIONIST e ancora di più sapere che hai altre due ricette in serbo per noi. Sono contenta che Manu si sia ricreduta e io anche se non l'ho mai fatta questa ricetta ho la certezza della sua bontà, perfettamente coadiuvata dal fatto che è anche velocissima da fare. Immagino come il formaggio si amalgami perfettamente al gusto della pancetta legando bene tutti i sapori a queste pennette rigate. Un bacione grande Flavia

    RispondiElimina
  2. Grandissimo Gianni. Innanzitutto grazie per aver trovato il tempo e la voglia di spulciare il mio blog e di scegliere questa ricetta, a cui sono legata perché dato il gusto e la velocità é diventata il mio cavallo di battaglia. Sono felicissima sia piaciuta anche alla Manu e trovo che il prezzemolo ci stia benissimo. La proveró anche col pepe bianco, tanto una volta ogni dieci giorni io me la preparo :) sono curiosissima di scoprire cosa altro hai scelto e preparato cosí come il tuo sempre sincero giudizio. Grazie grazie grazie, mi hai resa felicissima!

    RispondiElimina