venerdì 12 luglio 2019

I MIEI FUSILLI FREDDI ALLA CAPRESE CON SALMONE E OLIVE



Sono passati dei mesi dall'ultimo post.
Non è che in questo lasso di tempo non abbia prodotto nuove ricette, solo che non ho avuto né il tempo né la voglia di mettermi a scrivere dei nuovi post.
Ora sembra che questa voglia sia tornata per cui, anche in considerazione che stanno arrivando le ferie e avrò più tempo, sono pronto a preparare i post e a pubblicare altre ricette.


Come cantava Bruno Martino nella canzone "Estate" anche io "odio l'estate" quanto meno per le temperature africane degli ultimi anni. Non sopporto il caldo non tanto durante il giorno quanto la notte. Sono uno che dorme scoperto e con solo l'intimo addosso anche d'inverno. Figuriamoci come mi posso sentire in queste notti le temperature faticano a scendere sotto i 30°C.
La notte è un continuo vagare tra la sala, con aria condizionata e divano scomodo, e la camera, con ventilatore che porta dentro aria calda e letto comodo.
La soluzione ci sarebbe: dovrei smettere di russare così da poter dormire in camera con la Manu dove c'è l'aria condizionata: In questo momento, con i decibel del mio russare, io sono sicuro di dormire mentre è altrettanto certo che non dormirebbe lei. E la Manu reduce da una notte dove non ha dormito non l'auguro a nessuno.
La Manu continua a dirmi di prendermi un pinguino visto che tra l'altro la cameretta è davvero piccola ma non mi sono ancora deciso. Penso però che anche stavolta le darò ascolto.


Con questo caldo è un sollievo mangiare una pasta fredda come quella di questa ricetta che non è altro che una caprese con l'aggiunta di olive e salmone. Quest'ultimo l'ho messo crudo al naturale in stile giapponese ma nulla vieta di dargli una marinatura magari a secco. 



INGREDIENTI (per 4 persone)
320 g di fusilli
400 g di filetto di salmone
200 g di pomodorino di Pachino
150 g di mozzarelle ciliegine
15 olive verdi in salamoia
Olio extra vergine d'oliva
Basilico
Sale
Pepe

PREPARAZIONE
Mettere a bollire in abbondante acqua salata un poco più del normale i fusilli.
Una volta cotti farli passare velocemente sotto l'acqua fredda per fermare la cottura. Rimetterli nella pentola e ungerli leggermente con un filo di olio evo.
Riempire a metà il lavello con acqua ben fredda e, se possibile aggiungere abbondante ghiaccio. Immergere la pentola (chiaramente senza fare entrare l'acqua) e mescolare rapidamente i fusilli fino a quando non risulteranno abbastanza freddi. Versarli in una pirofila capiente il doppio del volume della pasta, coprire con la pellicola e mettere a raffreddare in frigorifero.
Nel frattempo sciacquare le olive, tagliarle in due e metterle da parte.
Lavare e tagliare in quattro parti i pomodorini, metterli in una ciotola e condirli con sale, pepe e olio evo. Scolare le mozzarelline e metterle da parte
Prendere il filetto di salmone e tagliare delle fettine di spessore 2-3 mm. Volendo condirlo con olio evo, sale e pepe. Io preferisco tenerlo naturale.
Togliere la pirofila dal frigorifero, aggiungere i restanti ingredienti e mescolare molto bene.
Tenere la pasta coperta da pellicola in frigorifero fino a mezz'ora prima di servirla.
Servire decorando con foglie di basilico che, volendo, si possono aggiungere tagliate grossolanamente alla pasta
Stampa il post

2 commenti:

  1. questa la devo fare assolutamente da condividere con i miei vicini qui al mare, grazie per l'idea Gianni e anche mio marito russa fa concorrenza a una segheria e quando viaggiamo o io non dormo o dobbiamo prenotare due camere!

    RispondiElimina