giovedì 8 marzo 2012

SANDEMAN DELIGHT


Prima ancora della passione per la cucina mi è nata la passione per i cocktail e tuttora adoro il bere miscelato.
Ho deciso quindi che, iniziando da oggi, almeno una volta al mese proporrò un cocktail, che sia un classico internazionale o che siano idee più o meno estemporanee.
Non è un caso che inizi oggi, 8 marzo, Festa della Donna e non è un caso che vi proponga questo After Dinner.
Non sono particolarmente attratto da questa festività che è diventata, come tante altre, più legata ad un aspetto commerciale che celebrativo.
Oltretutto le donne importanti della mia vita ritengo di festeggiarle ogni giorno con il mio rispetto ed il mio amore.
Voglio però dedicare idealmente questo cocktail a tutte le donne che seguono questo blog: Vi auguro una felice Festa della Donna.
La scelta di proporre questo cocktail è dovuta al fatto che lo ritengo molto femminile o, quanto meno, molto adatto ad una donna.
Non ricordo dove ho preso questo cocktail, può darsi l'abbia letto su qualche rivista o su qualche libro, ma sicuramente ricordo che sono passati molti anni dalla prima volta che l'ho fatto. Azzardo a dire che eravamo intorno al 1985.
E' molto semplice da realizzare e sono sicuro che incontrerà il gusto di molte di voi.


SALUTE, PROSIT, CIN CIN e comunque ... AUGURI.

INGREDIENTI
2 palline di gelato fiordilatte
1 dl di Porto Sandeman Fine Ruby
Cacao amaro in polvere

ATTREZZATURA
Shaker
Colino fine
Bicchiere da Martini

PREPARAZIONE
Versare nello shaker le palline di gelato ed il Porto, chiudere ed agitare molto bene fino allo scioglimento del gelato (vi assicuro che ci si rende conto quando è sciolto).
Versare nel bicchiere da Martini e completare spolverando la superficie con il cacao amaro.
Stampa il post

6 commenti:

  1. Ottimo cocktail che rifarò al più presto!

    grazie del pensiero, anche io non festeggio.

    ciao loredana

    RispondiElimina
  2. Hai ragione...come gusti ci siamo! Già lo adoro... Anche io come Loredana non lo festeggio, proprio perché è diventata una festa troppo commerciale e a sentire alcune notizie al Tg di stupri e omicidi la voglia di "festeggiare" è ancora sotto i piedi.
    Comunque non vorrei essere polemica.
    Ti ringrazio di cuore per questo cocktail, mi piace da morire e dato che avevo intenzione di comprarmi uno shaker penso proprio che questo sarà il mio primo esperimento (lo ammetto sono molto ignorante in materia!!).

    Un abbraccio a te e famiglia!

    RispondiElimina
  3. Gianni che bel pensiero! Concordo con (tante) altre donne che non vogliono festeggiare questa festa che, tra l'altro, deriva dal sacrificio di alcune operaie... Apprezzo comunque le attenzioni di chi, come te, festeggia le sue donne tutti i santi giorni... con rispetto e dedizione.
    Io con i cocktail non mi ci sono mai cimentata... potrebbe essere l'inizio ;-)
    Buona giornata
    Nora

    RispondiElimina
  4. Grazie Gianni!!
    Sono lieta di questa novità dei cocktail dove mi trovi nella più totale ignoranza. Che sia la volta buona che imparo a farmi qualcosa di buono e dissetante? credo proprio di si ;)
    un bacione, Vale

    RispondiElimina
  5. After dinner copiato!!!Bravo Gianni e grazie.

    RispondiElimina
  6. E' decisamente di mio gusto! Bella l'idea dei cocktail: anche a me piacciono! E infine grazie per gli auguri!!!

    RispondiElimina