lunedì 25 giugno 2012

SCALOPPINE AL CALVADOS CON MELE CARAMELLATE


Di norma non replico la mia partecipazione all'MTC, solo a novembre con il baccalà lo avevo fatto ma a 4 mani con Eleonora (Burro e miele), e anche questa volta non era assolutamente in programma.
Ieri, mettendo in ordine le varie bottiglie in cantina, ho trovato, dispersa tra le altre, una bottiglia di Calvados che comprai quando andai in ferie in Normandia e che mi ero dimenticato di avere.



Non è difficile da credere che me ne sia dimenticato visto che l'avevo acquistata non perché ne sia un amante ma solo per avere un ricordo di quella vacanza.
Comunque trovare quella bottiglia e pensare a questa ricetta è stata una logica conseguenza e stamane, mentre ero in auto, ho pensato a come svilupparla.
Il risultato ottenuto è andato oltre le mie aspettative e le mele, che sono cotte ma ancora croccanti, come contorno sono ... perfette.


Con questa ricetta partecipo al contest di Menù Turistico - MT Challenge di giugno 2012


INGREDIENTI (per 4 persone)
8 fettine di fesa di vitello
3-4 mele
Farina bianca

1 bicchiere diCalvados

80 g di burro chiarificato
Un cucchiaio di zucchero di canna
Foglie di salvia

Sale
Pepe

PREPARAZIONE
Lavare le mele, eliminare il picciolo e tagliarle a 4 spicchi; eliminare la parte del torsolo ed affettarle dello spessore di ca. 1-2 mm.
Fare sciogliere la metà del burro in una capiente padella quindi aggiungere lo zucchero di canna mescolando bene fino a quando non si sarà sciolto anch'esso.
Aggiungere le mele e cuocerle da ambo i lati per 4 minuti totali quindi versare metà del Calvados e fare sfumare molto bene.
Togliere dalla padella le mele con il sughetto ottenuto.
Mentre le mele cuociono battere le fette di fesa di vitello per abbassarne lo spessore quindi passare ogni fettina nella farina facendo attenzione a coprire bene e uniformemente tutta la supeficie.
Nella stessa padella fare sciogliere il restante burro chiarificato con qualche foglia di salvia quindi aggiungere le fettine di carne e farle rosolare bene da entrambi i lati (3-4 minuti per lato).
Se tutte le fettine non stanno contemporaneamente nella padella cuocerle in più riprese e tenerle al caldo.
Quando saranno state tolte le ultime fettine, eliminare la salvia e sfumare il fondo di cottura con il restante Calvados quindi, mettendo il fuoco al minimo, aggiungere le fettine di fesa, le mele con il sughetto e cuocere ancora un paio di minuti girando sia la carne che le mele.
Posizionare allineate le fettine di mele e, a fianco, due fettine di carne per ciascun piatto; completare nappando con la salsa che si sarà addensata. Completare con foglie di salvia.
Stampa il post

12 commenti:

  1. :O
    calvados più mele è una cosa da morire... ah! ma perchè non siamo più vicini? no dico, perchè invece che realizzata a quattro mai, queste almeno le avremmo mangiate a cinque bocche :-)
    (lolino incluso)
    bacioni

    RispondiElimina
  2. mamma mi, io amo le mele in abbinamento alla carne e queste si presentano benissimo, sento il profumo e quasi quasi anche il sapore di questo piatto!

    RispondiElimina
  3. Questa è una ricetta che sarebbe piaciuta tantissimo a Georges Simenon e al suo commissario Maigret. Felicissimo abbinamento!

    RispondiElimina
  4. hanno un aspetto fantastico!!!

    RispondiElimina
  5. Le tue sono sempre ricette di classe. Calvados ... mi piaceee! Sa di ricercato, di buono di Gianni's style!
    E' bello vedere che a tante persone diverse le scaloppine suggeriscono tanti modi diversi di porsi.
    Grazie dell'idea.
    Nora

    RispondiElimina
  6. gianni, per me sei il vincitore, questa ricetta mi ha letteralmente conquistata!
    a differenza tua io il calvados lo amo moltissimo, purtroppo delle scorte delle mie vacanze in bretagna non è rimasto niente, mi tocca solo stare a guardare le tue scaloppine e immaginarne la bontà!

    RispondiElimina
  7. urca, gianni... meglio che non dica altro, va'...,-)

    RispondiElimina
  8. BBBone!! il Calvados con la mela è una vera chicca, meglio di così non si può!! e poi profuma tantissimo nel piatto...
    buona settimana, Vale

    RispondiElimina
  9. Gianni, quello che mi piace di te è che, sia nel procedimento sia nella scelta degli ingredienti, curi i particolari con un'attenzione che non è da tutti: complimenti davvero! :)

    RispondiElimina
  10. mele liquide e mele solide!
    Sei un signore! Già il calvados è tutta una poesia! Abbinarlo alle mele è un capolavoro!

    e anche queste faranno mooooolto male, ai giudici e a noi!


    besos

    RispondiElimina
  11. Per la prima scaloppina abbiamo avuto una idea "caraibica" entrambi (anche se al fatto che fosse caraibica io non so perché con la mia ci sono arrivata dopo!!)...ma lo sapevi che la mia prima prima idea era proprio fare qualcosa con le mele ed usare il calvados? Mi sento ancora più culinariamente vicina a te! :))
    Bravo bravo bravo!!!! Queste scaloppine sono perfette!

    RispondiElimina
  12. estos ingredientes le tienen que ir fenomenal a la carne

    RispondiElimina