mercoledì 27 giugno 2012

UMAK - I LOVE ISTRIA



Non sono mai stato in Istria ma è sicuramente uno dei posti dove vorrei andare.
Quando ero ragazzo i genitori del mio amico Luciano mi avevano più volte invitato a trascorrere le vacanze con loro a Medulin, località molto vicina a Pola.
Per questioni familiari non sono mai potuto andare ricordo benissimo come decantava la cucina istriana, soprattutto quella di mare, il padre del mio amico
Negli ultimi anni mio fratello passa spesso i weekend estivi lungo le coste istriane ed anche lui mi decanta sempre la cucina di mare di quei luoghi.
Ho visto solo negli ultimi giorni il contest di Ambra e Claudia e mi rammarico di non aver partecipato alla parte dedicata ai piatti di terra ma ho voluto rimediare con questa ricetta.









 
Con questa ricetta partecipo al contest "I love Istria - Blu - I sapori del mare" de Il gatto ghiotto e da Verde Cardamomo



INGREDIENTI (per 4 persone)
400 g di ciuffi di seppia
20 code di mazzancolle
8 fette di polenta da grigliare
2 spicchi d'aglio
Olio extra vergine d'oliva
Prezzemolo
Sale
Pepe bianco

PREPARAZIONE
Io ho acquistato sia i ciuffi di seppia che le mazzancolle per cui le ho solo passate velocemente sotto l'acqua fredda ed asciugate.
Fare scaldare bene una griglia (io ho utilizzato una bistecchiera) quindi, con un panno carta bagnato con poco olio evo, ungere velocemente la griglia.
Mettere a grigliare le fette di polenta e dopo un paio di minuti ruotarle di 90°; dopo altri 2 minuti ripetere l'opeazione dall'altra parte. Terminato tenerle in caldo.
In una padella capiente versare un poco di oilo evo, aggiungere gli spicchi d'aglio e farli imbiondire leggermente a fuoco moderato.
Eliminare l'aglio, aumentare la fiamma, attendere che aumenti la temperatura dell'olio quindi versare velocemente i ciuffi di seppia e, muovendoli rapidamente, scottarli molto bene. Dopo un paio di minuti aggiungere le mazzancolle ed il prezzemolo tritato.
Aggiustare di sale e pepe e completare la cottura per altri 2 minuti.
Si sarà formato un fondo di cottura dovuta all'acqua rilasciata dalle seppie; se si asciugasse troppo aggiungere mezzo bicchiere di acqua calda.
Servire con un paio di fette di polenta grigliata e decorare con foglie di prezzemolo riccio.

Per evitare che le seppie e simili (calamari, totani, ecc.) diventino gommosi devono essere cotti per breve tempo (max. 5-6 minuti) ad alta temperatura.
Stampa il post

5 commenti:

  1. ha un aspetto favoloso, le code di mazzancolle sono così belle ;)

    RispondiElimina
  2. bellissimo piatto complimenti! molto goloso!

    RispondiElimina
  3. Gianno, è un piatto bello, molto ben fatto e che riporta, insieme al mare, anche quell'elemento che è nostro, la polenta! Mi fai venir voglia :)))

    RispondiElimina
  4. Buonissimo!!e poi mi piace perché con la polenta gialla spezza bene i sapori. Nel veneziano ci avremmo magari piazzato una bella polentina morbida e bianca, invece questa versione mi pare il massimo. Bella la cottura rapida del pesce...ultimamente l'ho molto rivalutato.
    Un bacione e a prestissimo!!
    Vale

    RispondiElimina
  5. Purtroppo nemmeno io ci sono mai stata in Istria, speriamo di riuscirci un giorno...comunque il tuo piatto è favoloso, tutti ingredienti che mi piacciono molto e presentati molto bene..a presto...

    RispondiElimina