domenica 22 luglio 2012

GELATO ALLA ZUCCA SU LETTO DI NAMELAKA


Non avevo in programma un altro gelato per l'MTC di luglio però, quando ho saputo che questa domenica eravamo stati invitati a pranzo dai nostri amici Daniela e Andrea ho detto subito: "Il dessert lo preparo io!"
Visto che Daniela adora la zucca e, in particolare, la mia crema di zucca con gamberi e capesante, è stata immediata l'idea di realizzare il gelato alla zucca. Sì ma con cosa abbinarlo? 
Ho pensato al dessert "Golosità di Maurizio Santin" e l'idea di questo dessert ne è stata una naturale conseguenza.




I commenti sono stati lusinghieri:
- Daniela: ne ero certo, l'ha apprezzato tantissimo (le ho lasciato la vaschetta con quello non utilizzato e credo non durerà molto).
- Manu: temevo il suo parere ed invece ha apprezzato molto l'abbinamento zucca, namelaka e biscotto.
- Andrea: anche qui ero abbastanza sicuro, l'ha mangiato ma ha concluso che lui preferisce i classici gusti alla frutta (fragola e limone).
- Io: ... e che ve lo dico affà; ho fatto il bis ma sono leggermente di parte.







Non ripeto la ricetta per la namelaka, il biscotto bretone e la salsa al cioccolato che trovate qui. Le dosi indicate sono valide per una quantità notevole di prodotto e se si prepara una quantità minore devono comunque essere rispettate le proporzioni.
A titolo di esempio una namelaka realizzata con 200 g di cioccolato bianco è sufficiente per preparare 6 bicchieri di Golosità e una decina di questi dessert.
Per la realizzazione del gelato mi sono attenuto al procedimento indicato da MaPi al momento del lancio del contest (qui) mentre ho variato la quantità di alcuni ingredienti.


Con questa ricetta partecipo al contest di Menù Turistico - MT Challenge di luglio 2012

INGREDIENTI
500 ml di latte intero
170 g di zucchero semolato (aromatizzato alla vaniglia)
6 tuorli d'uovo
500 g di zucca (peso a secco)
2 cucchiai di zucchero semolato
1 bicchiere di acqua
Per la namelata, il biscotto bretone e la salsa al cioccolato vedi qui.

PREPARAZIONE
Crema inglese
Mettere in una ciotola i tuorli, romperli e sbatterli leggermente con una forchetta; aggiungere metà dello zucchero e montare molto bene "fino a quando scrive" (MaPi).
In un pentolino versare il latte portandolo quasi ad ebollizione.
Versare parte del latte sul tuorlo d'uovo sbattuto mescolando con una frusta.
Versare il tutto nel pentolino con il resto del latte, continuare a mescolare con la spatola in silicone e portare il composto a 82-85°C (chiaramente ho usato un termometro).
Togliere dal fuoco e versare in una ciotola messa all'interno di un'altra più capiente riempita di acqua fredda e ghiaccio (tanto ghiaccio).
Continuare a mescolare per fare raffreddare il più velocemente possibile la crema.
Quando sarà raffreddata trasferirla in un contenitore a chiusura ermetica e riporre in frigorifero per almeno un'ora.
Zucca
Eliminare la buccia, la parte interna e i semi della zucca; tagliare a dadini di un paio di cm di lato la polpa ottenuta.
Versare la zucca in un pentolino, aggiungere i 2 cucchiai di zucchero ed il bicchiere d'acqua e fare cuocere a fuoco moderato per ca. 15 minuti.
Versare la zucca nel bicchiere del mixer e frullare molto bene.
Fare raffreddare la zucca, metterla in un contenitore a chiusura ermetica e lasciare riposare in frigorifero per almeno un ora.
Per la namelata, il biscotto bretone e la salsa al cioccolato vedi qui.
Gelato
Prendere la crema inglese ed aggiungere la zucca poco per volta amalgamando velocemente il tutto. Non ho usato tutta la zucca preparata ma solo 300 g (peso cotto).
Versare il tutto in una gelatiera ed azionarla per 15-20 minuti.
Versare il gelato in un contenitore ermetico con l'avvertenza di coprire la superficie con della carta forno e porlo nel freezer.
Toglierlo dal freezer e riporlo in frigorifero mezz'ora prima dell'utilizzo.
Dessert
In un piatto versare un cucchiaino di salsa di cioccolato e creare delle righe con una forchetta; montare leggermente la namelaka (serve per abbattere il dolce del sapore) quindi versarne un paio di cucchiai creando una base su cui posizionare una pallina di gelato alla zucca. Distribuire sulla superficie il biscotto bretone sminuzzato e completare decorando con foglioline di menta.
Stampa il post

15 commenti:

  1. Bellissimo questo gelato alla zucca!Non l'ho mai mangiato!Ora mi hai incuriosito davvero tanto!

    RispondiElimina
  2. mamma mia Gianni, ho la salivazione impazzita!
    io adoro la zucca sia per il salato che per il dolce, poi con la crema namelaka, il breton che è uno dei biscotti più buoni al mondo, quel cioccolato!!!
    che dirti, un applauso!

    RispondiElimina
  3. beh Gianni, qui siamo a dei livelli... non immagino proprio la combinazione di sapori dato che non ho mai assaggiato la namelaka e nemmeno il bisoctto bretone, però mi sa tanto di paradisiaco!

    RispondiElimina
  4. Complimenti di cuore, Gianni, di mtc in mtc le tue proposte diventano sempre più raffinate e particolari, per non parlare della presentazione da ristorante stellatgo!
    E' da un pò che questa namelaka mi tenta, prima o poi dovrò cedere!
    buona settimana

    loredana

    RispondiElimina
  5. Non può vincere un altro uomo... ;)))

    RispondiElimina
  6. ecco ho la bava alla bocca, io impazzisco per la zucca, anche se non conosco tutta l'altra roba impiegata per questo dessert i biscotti e namelaka, ma che è na parolaccia???? Vado subito a documentarmi, applauso!!!!

    RispondiElimina
  7. Sei troppo bravo! Complimenti Gianni, un vero spettacolo! :)

    RispondiElimina
  8. Ecco svelato l'arcano dalla Namelaka... il fatto è che, con queste dosi, finirei a NON passar più dalle porte... nemmeno rotolando!
    Mi sa che mi metterò a dieta, prima di rimpinzarmi con questa meraviglia.
    Che dire del gelato? MERAVIGLIOSO! Io la zucca l'adoro sia come crema, nei ravioli, nel meravilioso risotto di mia suocera, nella crostata, anche semplicemente lessata con un filo d'olio buono e un pizzico di sale.... ma mi mancavi TU per il gelato!
    SEI GENIALE!!
    Nora

    RispondiElimina
  9. ma sei lanciatissimo!!! quando i piatti (e i gelati) nascono dall'intuizione e si mettono subito in pratica si ottengono delle grandissime soddisfazioni e questa è senza dubbio una di quelle situazioni. Io per questo mese devo bigiare...la mia panza m'impedisce di impegnarmi come vorrei e...forse nel caso dei gelati è fin meglio. Ma lo sai che io invece ho preparato un altro tiramisù!! questa volta con i lamponi...buono pure questo anche se il classico mi prende di più.
    Un bacione a te e family, domenica noi andiamo dai miei e iniziano le vacanze!!!
    Vale

    RispondiElimina
  10. E ce lo siamo gustati con la Eleonora, questo gelato, ieri sera! solo virtualmente, purtroppo, ma il rammarico di non essere riusciti a vederci neanche in questa occasione era maggiore di quello di non poter gustare questo gelato. il che la dice lunga sull'affetto che ormai proviamo per voi :-)
    Lì per lì, ti confesso, ho pensato a un "troppo dolce". Poi ho iniziato a leggere il post, ho riflettuto sulla combinazione dei sapori e mi sono ricreduta, su tutta la linea. Perchè, al solito, tu sei un grande esperto e ogni volta riesci a tirar fuori dal cappello da cuoco :-) qualche trucco da vero professionista. Stavolta, è il montaggio della namelaka, che è roba da grandi pasticceri, ma anche la salsa al cioccolato ha un suo perchè. e il biscotto bretone fa il resto. Insomma, un piatto di grande equilibrio, di grande interesse, di gran scena, che ci ha fatto sospirare tutta la sera :-) e che dà un contributo alto a questo nostro gioco. L'ennesimo, da parte tua: ma qui tocca a me dover dire "che ve lo dico a fa?"
    Grazie ancora
    ale

    RispondiElimina
  11. Mi associo alle signore che mi hanno preceduto nel dirti che qui siamo a livelli di turbamento dei sensi. Una combinazione particolarissima che intriga ed affascina soprattutto la decisione di usare la zucca come sapore protagonista, armonizzato da due elementi eleganti come la namelaka ed il biscotto bretone (giustamente sapido). Mi piace parecchio, molto bella anche la presentazione. Sei molto bravo.
    Grazie inoltre per essere passato e spero davvero che tu possa partecipare al mio contest. Sono certa che il tuo contributo sarebbe eccezionale. Grazie ancora, Pat

    RispondiElimina
  12. Davvero particolare...cos'è la namelaka? ecco, così si capisce che non sono ai vostri livelli :(

    RispondiElimina
  13. Questo è quello che io personalmente chiamo un gelato d'autore.
    Grandissimo Gianni!!!!!! :-D

    RispondiElimina
  14. Di solito abbino la zucca ai periodi freddi e quindi non certo al gelato ma effettivamente dev'essere molto interessante, da provare! :)

    RispondiElimina
  15. Gianni complimenti...ero passata per complimentarmi per la foto e mi sono imbattuta in questa meraviglia...
    Non conosco la namelaka e quindi cono andata a leggermi il post linkato...la zucca "gelata" mi ispira parecchio già di suo, con il biscotto bretone (che conosco, è sostanzioso ma delizioso)e questa super crema, deve risultare un gelato superlativo...favoloso, bravissimo!

    RispondiElimina