sabato 25 novembre 2017

POLLO CROCCANTE E, SOPRATUTTO, PICCANTE

#ad
In collaborazione con Rita di Piperita ecco la mia ricetta.


Come ho già detto in altri post adoro il peperoncino e fino allo scorso anno ne coltivavo personalmente 3 o 4 varietà per cui quando, il 3 settembre scorso, in occasione della giornata nazionale del peperoncino del Calendario del Cibo Italiano by MTC ho letto che, in collaborazione con l'Azienda Agricola Peperita aveva indetto un contest sui peperoncini da loro prodotti ho immediatamente aderito.
L'Azienda Agricola Peperita produce tantissime qualità di peperoncino provenienti da tutto il mondo e ha un assortimento di prodotti che sono una vera goduria per chi apprezza i loro sapori. Il tutto è spiegato meglio in questa intervista a Rita Salvatori titolare di Peperita.
Per preparare la ricetta per il contest Peperita mi ha spedito alcuni loro prodotti tra cui scegliere quello da utilizzare; in dettaglio:
  • 1  -  AJI  (Capsicum Baccatum) Lievemente piccante, aroma fruttato con note di zenzero e fiori
  • 3  -  EROTICO  (Capsicum Baccatum) Poco piccante con note agrumate di arancia amara
  • 10  -  BHUT JOLOKJA  (Capsicum Chinense) Piccantissimo aroma di pomodoro secco e ginepro
  • 17  -  CAROLINA REAPER  (Capsicum Chinense) Estremamente piccante aroma fruttato con note di cioccolato e cannella
  • SALSA CHILISECRET  Peperoncino e curcuma
  • SALÙ HABANERO FATALI  Insaporitore al sale e peperoncino
Ecco la campionatura inviatami per il contest
Dopo aver valutato diverse opportunità ho deciso di preparare una ricetta che avevo in mente da tempo; le sovra cosce di pollo croccanti e piccanti e per realizzarla ho utilizzato:
  • Per la marinatura il 17 - Carolina Reaper
  • Per l'impanatura il 10 - Bhut Jolokja
  • Per la salsa - Salsa Chilisecret 

Ho usato il peperoncino più piccante per la marinatura del pollo nel latte per dare sapore senza essere troppo aggressivo. Quello, solo leggermente, meno piccate l'ho messo nell'impanatura mentre la salsa peperoncino e curcuma l'ho aggiunta a uno yogurt magro.
Il risultato è stato una miscela di sapori che per me che amo il piccante è stata sorprendente. Si distinguono chiaramente i vari gradi di piccante anche assaporandoli insieme.
La soddisfazione più grande è stata che la Manu, che non mangia il pollo, l'ha voluto assaggiare, l'ha mangiato e ha apprezzato.



Con questa ricetta è per 03 ottobre 2017 Giornata Nazionale della Peperoncino del Calendario del Cibo Italiano by MTChallenge


INGREDIENTI (per 4 persone)
4 sovra cosce di pollo grandi
2 dl di latte
125 ml di yogurt magro
1 punta di cucchiaino di peperoncino Carolina Reaper
1/2 cucchiaino di peperoncino Bhut Jolokja
2 cucchiaini di salsa Chilisecret
Farina 00
Pane grattugiato (50%)
Farina di mais (50%)
2 uova
Olio di semi di girasole
400 g di spinaci
50 g di burro
1 spicchio d'aglio
Sale

PREPARAZIONE
Disossare le sovra cosce di pollo, avvolgerle come un involtino e fermarle con uno stuzzicadenti. Volendo si può aprire la carne a portafoglio, farcirla e richiuderla.
Mettere a marinare il pollo nel latte con il peperoncino Carolina Reaper per almeno 4-5 ore in frigorifero.
Versare in una ciotola lo yogurt, aggiungere la salsa Chilisecret e amalgamare con una frusta. Coprirla con la pellicola e tenerla in fresco.
In un piatto miscelare la farina di mais con il pane grattugiato e il peperoncino Bhut Jolokja.
Mettere in un altro piatto la farina 00 e in una fondina sbattere le uova.
Scolare il pollo, passarlo nella farina 00 poi nell'uovo e nella miscela pane e farina; ripassare nell'uovo e di nuovo nella miscela.
In un pentolino versare l'olio di semi in quantità sufficiente da poter immergere completamente almeno un pezzo di pollo alla volta e portare alla temperatura di 170°C. Immergere i pezzi di pollo e farli friggere ruotandoli ogni tanto fino a doratura.
Togliere il pollo e asciugarlo con carta assorbente. Se l'olio sarà tenuto alla temperatura giusta saranno comunque abbastanza asciutti.
Mettere i pezzi di pollo su una placca con sottostante carta forno, coprirli con un foglio di alluminio e metterli in forno statico già a temperatura di 180°C per ca. 20 minuti.
Eliminare gli stuzzicadenti e servire con un po' della salsa di yogurt e con degli spinaci saltati in padella con burro e aglio e salati a discrezione.
Stampa il post

3 commenti:

  1. L'idea di mangiarlo mi atterrisce, 3 tipi diversi di peperoncini iniseme, per me, sono troppi anche solo sulla carta. Sono sicura che, ben dosati siano esaltanti più che coprenti perciò, bravo Gianni. Un saluto alla Manu.

    RispondiElimina
  2. Davvero interessante finire la cottura del pollo in forno in modo che sia ben cotto anche all’interno nonché dorato e croccante all’esterno.
    Anche io ho usato 3 diversi peperoncini e ho apprezzato molto il sapore che donavano al piatto nel suo insieme.
    Voglio assolutamente provare questa ricetta con la salsina allo yogurt e curcuma. Mi piace moltissimo che la salsa pulisca la bocca dal fritto del pollo.
    Proverò caro Gianni, proverò.

    RispondiElimina
  3. Vorrei avere sulla mia tavola questo piatto per il resto della mia vita! Adoro il pollo cucinato così. Una ricetta davvero golosa e piccante!

    RispondiElimina