sabato 10 ottobre 2020

FILETTI DI PESCE PERSICO FRITTI


I filetti di pesce persico fritti sono un piatto tipico dei laghi bresciani e, in particolare, del lago d'Iseo e del lago d'Idro. L'unica difficoltà è nel renderli belli croccanti fuori e morbidi dentro ed è per questo motivo che ho fatto la doppia infarinatura. Infatti la prima infarinatura viene assorbita dai filetti e li rende così più croccanti. Provate anche con le alici; vengono fantastiche
Vi posso assicurare che sono come le patatine. Uno tira l'altro.
Questo è assolutamente uno dei mie comfort food.
Personalmente gli acquisto alla Cooperativa pescatori di Clusane - Iseo perché sono freschissimi e li vendono già puliti, pronti da cucinare.


Con questa sono 388 le ricette che ho proposto in 10 anni. Sì perché oggi il blog Cocogianni compie 10 anni Trascorsi con alti e bassi ma che mi hanno permesso di conoscere tantissime persone e, per mia fortuna, di diventare amico di molte di loro.
Per questo voglio ringraziarle tutte ed, in particolare, le amiche ed amici dell'MTC che mi hanno consentito di aumentare le mie conoscenze e di crescere.


Un ringraziamento particolare ad Emanuela che mi ha, più o meno, supportato, criticato e incoraggiato e ai mie figli ed agli amici che hanno accettato di fare da cavia con le mie preparazioni con la fortuna di averli delusi raramente.
Probabilmente cambierò qualcosa di questo blog ma, compatibilmente con il tempo, sicuramente continuerò con almeno lo stesso entusiasmo.

GRAZIE DI CUORE


INGREDIENTI (per 4 persone)
16 filetti di pesce persico
Farina 00
1-2 uova
100 g di pane grattugiato
50 g di grana grattugiato
Olio di semi di girasole
Sale
Pepe bianco 

PREPARAZIONE
Asciugare ed infarinare bene i filetti di pesce persico mettendoli su carta forno in un solo strato.
Lasciare riposare una decina di minuti e, nel frattempo, sbattere le uova con un po' di sale e pepe.
Miscelare ed amalgamare bene il pane ed il grana grattugiati.
Ripassare bene nella farina i filetti quindi nell'uovo e nella miscela di pane e grana.
In una pentola portare a ca. 175-175°C l'olio di semi quindi friggere i filetti pochi per volta così da non fare abbassare troppo la temperatura dell'olio. Una volta dorati toglierli e asciugarli bene con carta assorbente. Tenere in caldo (forno statico a 90-100°C).
Servire accompagnando con patatine fritte e qualche fettina di limone.
Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento