domenica 4 settembre 2011

RISOTTO AI FUNGHI PER MIO FRATELLO

Oggi, 4 settembre, mi fratello Marco compie 47 anni.
Noi non potremmo essere più diversi, sia fisicamente che caratterialmente.
Mio fratello è nato a Siena e questa è una cosa che gli invidio.
E' stato battezzato contradaiolo della Sovrana Contrada dell'Istrice prima ancora di ricevere il battesimo cristiano.

Stemma e motto sulla fonte battesimale
Le origini dei nostri genitori sono da parte di padre decisamente lombarde (pare che il nostro cognome abbia origini longobarde), mentre da parte di madre venete (bellunesi - vicentine), per cui credo che l'aver respirato, appena nato, l'aria toscana, abbia dato a mio fratello quello spirito polemico innato nei toscani.
Per Marco ogni discussione è buona per aprire una polemica e, chiaramente, l'ultima parola deve essere la sua.
E' sempre stato, fin da piccolo, quello che si può definire un "bastian contrario". Tu dici bianco e puoi stare sicuro che lui dice nero.
Anche nel tifo sportivo si è sempre contrapposto a me.
Nel calcio io tifo da sempre Inter e lui .... Milan.
Nel basket io tifoso dell'Olimpia Milano, la grande Simmenthal, e lui .... Ignis Varese.
In Formula Uno io tifoso da sempre della Ferrari, lui .... Alfa Romeo (quando c'era).
E potrei andare avanti ad elencare all'infinito.
Penso che le uniche cose su cui concordiamo sono l'amore per l'Istrice e per le .. donne (anche se pure in questo i gusti sono differenti).
Ma nonostante queste, chiamiamole divergenze, siamo molto legati e ciascuno di noi sa che per qualsiasi cosa può contare sull'appoggio dell'altro.
Marco adora il risotto. Ne è veramente goloso anche se lo mangia in modo "barbaro" con il cucchiaio e ho pensato quindi di dedicargli questa ricetta che cerca di riprodurre il risotto che è nel menù del Ristorante Villa Carpino di Ome. Non avendo la ricetta precisa ho cercato di estrapolare gli ingredienti in base ai sapori e credo e spero di essermi avvicinato all'originale.


 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta de Il Giardino degli Aromi - Funghetto o scherzetto???



INGREDIENTI (per 4 persone)

320 g di riso carnaroli
220 g funghi porcini surgelati (*)
½ cipolla
½ bicchiere di vino bianco secco
1,5 l di brodo vegetale
50 g di parmigiano grattugiato
100 g di robiola bresciana morbida
50 g di pecorino a pasta morbida
1 noce di burro
Prezzemolo tritato
Spicchio d'aglio
Olio extra vergine d'oliva 
Sale

(*) Non ne ho trovati di freschi decenti per cui ho dovuto ripiegare su quelli surgelati.


PREPARAZIONE


Pulire e tagliare fine la cipolla.
Mettere in una pentola versare un poco di olio EVO, aggiungere la cipolla e fare rosolare a fuoco moderato.
Quando  la cipolla sarà trasparente aggiungere il riso e tostarlo bene.
Versare il vino bianco e lasciarlo evaporare bene mescolando di continuo.
Aggiungere un paio di mestolini di brodo e mescolando sempre, tenendolo bagnato, portare alla cottura il riso (circa 14-15 minuti).
Nel frattempo tritare i funghi a dadini piccolissimi.
In una padella versare un filo di olio EVO e lo spicchio d'aglio; quando comincia a soffriggere versare i funghi e fare cuocere a fuoco medio.
Dopo qualche minuto togliere l'aglio ed aggiungere una bella manciata di prezzemolo tritato finemente e continuare la cottura.
Un paio di minuti prima della fine della cottura del riso, aggiungere metà dei funghi trifolati, il parmigiano gratuggiato, la robiola a pezzettini ed il pecorino a dadini.
Mescolare bene facendo sciogliere i formaggi.
Se necessario correggere di sale.
Una volta cotto il risotto toglierlo dal fuoco, aggiungere le due noci di burro e mantecarlo bene muovendolo rapidamente.
Lasciare riposare coperto per un paio di minuti.
Versare il risotto e al centro mettere il trito di funghi e completare con rametti di prezzemolo riccio.

Stampa il post

15 commenti:

  1. Che bontà! Lo mangerei anche oggi che fa caldissimo!. Buona domenica, Laura

    RispondiElimina
  2. Ciao Gianni! Come stai? Spesso tra fratelli ci sono queste nette contrapposizioni, le vostre mi sembrano davvero divertenti :)
    un buon risotto,che bontà! ti auguro una buona domenica, Valentina

    RispondiElimina
  3. ..beh di certo tuo fratello ha una gran fortuna...avere un fratello come te!!! Cmq...forza Inter!!!

    Buono il risotto..lo terrò a mente appena arriva un po' di freschetto..oggi vado al mare e sicuramente si pranzerà con granita e brioche!!! Buona domenica, Flavia

    RispondiElimina
  4. Auguroni a tuo fratello!
    Pure mia madre era veneta, nella zona Treviso si trovano i nostri parenti.

    Il tuo risotto è divino! Ne faccio uno simile, copiato da un libro di un cuoco italiano che con successo aveva aperto un ristorante a Londra. Antonio Carlucci Passione di Funghi (1989 Rimini Idealibri)

    RispondiElimina
  5. Magari avessi un fratello che mi prepara un risotto simile! Funghi e formaggi è un abbinamento che adoro.
    Auguri a tuo fratello.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. bel regalo, direi che non c'è motivo di polemizzare su questo ;) ma solo gustarselo!

    RispondiElimina
  7. Che carino che tu cucini per tuo fratello! Spesso i fratelli sono agli antipodi (come i miei figli) ma l'affetto è forte!...Auguri!

    RispondiElimina
  8. Ciao Gianni!!!! Grazie per aver inviato questa ricetta per la nostra raccolta Funghetto o Scherzetto??? .
    Il risotto ai funghi è uno dei miei piatti preferiti, a Villa Carpino ci sono stata qualche anno fa :D
    A presto !!!
    Ale

    RispondiElimina
  9. Che stupenda presentazione!!!
    Davvero gustoso!!!

    RispondiElimina
  10. Una piatto che adoro, i funghi specialmente porcini li infilo da tutte le parti, complimenti e buona settimana!

    RispondiElimina
  11. Davvero buono il risotto con i funghi!
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  12. Il 4/9 è pure il compleanno di mia sorella....però l'età non si dice! Bello avere un fratello come te....anche se io non è che mi posso lamentare delle mie sorellone!

    RispondiElimina
  13. a mi me gusta mucho la textura del risotto pero en casa no demaisado,asi que a penas lo hago

    RispondiElimina
  14. il risotto è un piatto delizioso e....non così facile da fare!
    complimenti!

    RispondiElimina