sabato 21 maggio 2011

PICO DE GALLO

Questa è stata la terza ricetta che ho postato dopo aver aperto il blog. All'epoca non l'avevo realizzata di recente per cui mi ero limitato all'indicazione della ricetta con una fotografia recuperata dal web.
Domani vengono a trovarci dei cari amici e tra le altre ho preparato anche questa salsa che mia moglie adora.
Ho pensato di ripostarla questa volta con le fotografie della mia versione.

Il pico de gallo è una salsa messicana che normalmente accompagna le empanadas o le tacos. La mia ricetta è un pò più ricca rispetto a quella originale. Io la trovo ottima per accompagnare le grigliate di carne oppure su una bruschetta come alternativa al pomodoro.


In alcuni blog e, purtroppo, anche in qualche pseudo ristorante messicano, ho trovato questa salsa realizzata mettendo tutte le verdure nel robot, ottenendo una specie di poltiglia. Normalmente non voglio dare giudizi sull'altrui operato ma in quessto caso mi sento veramente di censurare tale procedimento. Secondo me il gusto di questa salsa è proprio nella croccantezza e freschezza che solo le verdure tagliate al coltello riescono a mantenere. E' vero, ci vuole un po' più di tempo ma il risultato è assolutamente differente.

INGREDIENTI
1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 peperone verde
1 peperoncino piccante (se possibile jalapeno)
2 cipollotti
3 pomodori rossi ben sodi
3 lime
Ciuffetto di coriandolo fresco
Sale

PREPARAZIONE

Tagliare i peperoni togliendo tutti i semi e le parti interne bianche. Dopo averli ben lavati ed asciugati tagliarli in modo da formare piccoli dadini. Mettere il tutto in una insalatiera. Fare lo stesso con il peperoncino tenendo presente che il piccante è contenuto soprattutto nella punta e nei semi. L'ideale è assaggiarlo per decidere quanto utilizzarne a seconda che si voglia la salsa più o meno piccante.
Per maneggiare il peperoncino consiglio di utilizzare guanti in lattice usa e getta in modo da non contaminare le dita. Aggiungere il peperoncino ai peperoni.
Preparare un pentolino con acqua bollente e una ciotola con acqua ghiacciata.
Prendere i pomodori ed incidere a croce la parte opposta al picciolo. Immergere uno alla volta i pomodori nell'acqua bollente e dopo circa trenta secondi toglierli ed immergerli nell'acqua ghiacciata. Lo shock termico consente di spelare senza fatica i pomodori.
Tagliare i pomodori in quarti ed eliminare l'acqua ed i semi interni. Tagliare la polpa a dadini come i peperoni. Aggiungere i pomodori nella ciotola.
Prendere i cipollotti ed eliminare la parte più verde, sciacquarli, tagliarli finemente ed aggiungerli nella ciotola.
Tritate grossolanamente il coriandolo, possibilmente con coltello in ceramica, ed aggiungerlo alle verdure.
Spremere i lime; per ottenere più succo, prima di tagliarli a metà, rotolarli avanti ed indietro su un piano rigido premendo forte con il palmo della mano. La quantità di lime dipende da quanto succo contengono e da quanto si vuole agra la preparazione. Volendo la si può rendere meno forte utilizzando succo di limone.
Salare le verdure nella ciotola; io ne metto pochissimo anche perché il sale tende ad estrarre l'acqua contenuta nelle verdure ed a rendere più liquida la salsa.
Versare il succo nella ciotola e mescolare molto bene.
Coprire con pellicola e tenere in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.

Stampa il post

5 commenti:

  1. bbono il pico de gallo originale!! e anche il tuo gnammiiii!!!

    RispondiElimina
  2. Amo le verdure in questo modo: dovrò proprio provare questo Pico de gallo!
    Se passi c'è un piccolo pensiero per te!
    ciao a presto

    RispondiElimina
  3. ciao, questa mi mancava... inoltre le critiche sono costruttive e il tuo consiglio lo terrò bene a mente!!!

    RispondiElimina
  4. Vorrei invitarti a partecipare al mio primo Contest!

    http://ziatopolinda.blogspot.com/2011/05/la-mia-versione-light-il-mio-primo.html

    Ti aspetto!!!

    RispondiElimina
  5. Mangiato ieri e vi assicuro che è squisito! Grazie ancora Gianni della splendida giornata.
    Antonella

    RispondiElimina