lunedì 27 aprile 2020

GNOCCHI DI PATATE AL RAGÙ


Questo mese per il Club del 27 si doveva scegliere tra una delle ricette scelte dal libro dell'MTC "Facciamo gli gnocchi".
Ho fatto scegliere alla Manu perché volevo essere sicuro che poi li mangiasse e se è un piatto che non conosce e facile che non lo mangi. Un esempio è stato domenica scorsa; io avevo voglia di mangiare gli ossibuchi alla milanese quindi con la gremolada e lei a dirmi che li ha sempre mangiati come li faceva la sua mamma in umido con la salsa di pomodoro. Chiaramente dopo un piccolissimo assaggio non l'ha mangiati: le dava fastidio il limone. Mah.
Comunque le ho sottoposto 5 ricette che pensavo potessero piacerle:

  • Gnocchi alla lariana - No perché voleva degli gnocchi con le patate
  • Gnocchi alla sorrentina - A lei stavano bene ma gli ho detto che li avevo già pubblicati tempo fa quindi non andava bene. In realtà avevo fatto una versione rivisitata e oggi le ho detto che se voleva li potevo fare ma mi ha risposto che gli gnocchi li avevamo mangiati due giorni prima.
  • Gnocchi alla parigina - Scartati perché non era sicura che le piacessero.
  • Gnocchi vintage - No perché non le piace la cannella
  • Gnocchi al ragù - Approvati


Nel libro questa ricetta è stata proposta dalla cara amica Annarita del blog Il bosco di alici.
Anche se semplici sono risultati molto gustosi.
Il ragù lo avevo preparato un paio di settimane fa per le lasagne e, visto che ne preparo abbondante, se capita che avanzi provvedo a congelarlo in monoporzioni così da averlo sempre disponibile. In questo caso ne ho scongelate due.
Nella ricetta invece del formaggio grana ho preferito grattugiare della ricotta salata. Ma è soltanto per un gusto personale.




Con questo post partecipo al Club del 27 - Aprile 2020 - Facciamo gli gnocchi

Il post con il riepilogo delle ricette partecipanti lo si può trovare sul sito dell'MTC a questo link.

INGREDIENTI (per 4 persone)
Gli gnocchi
600 g di patate
150 g di farina bianca (circa il 25% delle patate)
Sale

Ragù
300 g di carne macinata mista (manzo e maiale)
75 g di concentrato di pomodoro
1/2 bicchiere di vino rosso
1/2 cipolla
1 carota piccola
1 costa di sedano
Olio extra vergine d'oliva
Sale
Pepe
Brodo di pollo o verdure (se necessario)

Formaggio grana o ricotta salata grattugiati

PREPARAZIONE
Gli gnocchi
Scegliere le patate possibilmente tutte della stessa dimensione, pulirle bene sotto l'acqua corrente bucherellatele con una forchetta affinché non scoppino e metterle in un piatto per il microonde; coprire il piatto con della carta forno bagnata, inserirlo nel microonde e farlo andare alla massima potenza (io 900 W). Il tempo necessario dipende dalla dimensione delle patate. Nel mio caso con 7 patate per 600 g ci sono voluti 9 minuti. Consiglio di farlo andare per 5-6 minuti, giratele e dopo aver controllato verificare quanto tempo necessita perché siano cotte. A termine cottura togliere le patate dal microonde e schiacciarle subito con la schiacciapatate senza sbucciarle perché quando premete la polpa si separa dalla buccia e questa non passa il filtro dello sbucciapatate ma rimane all'interno e si asporta facilmente. Mettere le patate schiacciate su una spianatoia ben distribuite in modo da far uscire tutto il vapore e lasciarle intiepidire.
Distribuire un terzo della farina e cominciare a incorporarla senza lavorarli molto altrimenti si corre il rischio che risultino duri. Continuare a aggiungere farina fino a quando l'impasto non si attaccherà più alle mani. Meno farina si aggiunge e più morbidi saranno gli gnocchi
Prendere dei pezzi di impasto, fare dei cilindretti di circa un cm di diametro e tagliare dei pezzetti di circa 2 cm. Passare i cilindretti sull'apposito rigagnocchi o su una forchetta rovesciata andando dal basso verso l'alto così da ottenere la classica rigatura da una parte e dell'incavo dall'altra. Distribuirli su un canovaccio pulito fino alla cottura.

Ragù
Tritare finemente cipolla, sedano e carota e farle soffriggere delicatamente in una capace casseruola con un filo d'olio evo. Quando le verdure saranno ammorbidite toglierle momentaneamente dalla padella e metterle in una ciotola. Nella stessa casseruola sempre con un filo d'olio evo versate il macinato e alzare la temperatura in modo da rosolarla uniformemente mescolandola di frequenta. Quando tutta la carne sarà ben colorita sfumare con il vino e fare evaporare bene l'alcool.
Abbassare la fiamma, aggiungere le verdure stufate e il concentrato di pomodoro, salare leggermente, coprire con un coperchio e fare sobbollire controllando che noi si asciughi troppo nel qual caso aggiungere un po' di brodo. Regolare di sale e pepe.
Continuare la cottura per almeno un'ora e mezzo (io, di norma, faccio cuocere il ragù almeno tre ore).

Cuttura
Cuocere gli gnocchi pochi per volta in abbondate acqua salata, quando verranno a galla attendere ancora un paio di minuti per fare sì che siano cotti anche all'interno.
Togliere dall'acqua gli gnocchi e versarli in una pirofila di servizio dove avrete versato sul fondo una parte del ragù. Mano a mano che mettete gli gnocchi aggiungete un po' di ragù e al termine mescolare delicatamente. Completare con del grana grattugiato o, come ho fatto io, con della ricotta stagionata.

1 commento: