domenica 8 gennaio 2012

CONCHIGLIONI DELICATI



Questa ricetta proviene dal blog di Lidia Cucina e fimo in quanto sono stato abbinato a lei nel secondo turno del gioco ideato da Cinzia dal nel blog Il ricettario di Cinzia che prevede uno scambio di ricette tra foodblogger.
Nel primo sorteggio sono stato accopiato al blog La Dolce Ilaria, che non conoscevo e ho rifatto gli Gnocchi alla sorrentina.
Con Lidia, invece, già ci si conosceva, anche se solo virtualmente.
Nel suo blog Lidia propone molte ricette di differenti tipologie. Come al solito la mia scelta non è stata tanto quella che mi sarebbe piaciuto rifare, quanto quella che sarebbe stata apprezzata in famiglia. Ero sicuro di non sbagliare proponendo una pasta e ho fatto scegliere a mia moglie una tra quelle già realizzate da Lidia.
La scelta è caduta su queste Conchiglie delicate.



A differenza della proposta di Lidia, ho usato i conchiglioni, ho variato la tipologia di formaggi (l'Emmenthal a mia moglie non piace proprio), ho aggiunto un pizzico di zucchero ai pomodori per toglierne l'acidità e il prezzemolo previsto nella ricetta l'ho messo.
Alla prova dei fatti la scelta di Emanuela è stata perfetta. Il sugo è davvero delicato ed il formato della pasta aiuta a raccoglierlo bene.
Con questa ricetta partecipo al 2° giro del gioco de Il ricettario di Cinzia - Dai! Ci scambiamo una ricetta



INGREDIENTI (per 4 persone)

500 g di conchiglioni
450 g di passata di pomodoro
200 g di panna da cucina
50 g di toma piemontese
50 g di provola fresca
Un rametto di rosmarino
4 foglie di salvia
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
2 spicchi d'aglio
Olio extra vergine d'oliva
Mezzo cucchiaino di zucchero
Pepe

PREPARAZIONE


In una padella mettere 3 cucchiai d'olio EVO con gli spicchi d'aglio in camicia, le foglie di salvia, il rametto di rosmarino, il prezzemolo tritato e fare soffriggere a fuoco moderato.
Togliere l'aglio, il rosmarino e la salvia e versare la passata di pomodori.
Aggiungere il pizzico di zucchero.
Fare cuocere a fuoco basso per 15 minuti quindi portare a bollore l'acqua di cottura della pasta, salare e gettare la pasta.
Tagliare a dadini i formaggi ed aggiungerli alla passata di pomodoro con la panna da cucina.
Mescolare bene e continuare a cuocere a fuoco basso facendo sciogliere il formaggio.
Se il sugo risulta troppo denso allungarlo con un pò di acqua di cottura della pasta.
Quando la pasta è quasi cotta, scolarla e completare la cottura in padella amangamando bene il tutto.
Servire in piatti caldi guarnendo con un rametto di rosmarino.
Stampa il post

14 commenti:

  1. Non ci sono dubbi.....è decisamente un piatto di pasta delicato.....ma con il suo gusto!

    RispondiElimina
  2. Penso che quella punta d'aglio sia perfetta, così come la salvia che profuma, devvero un buon sughetto. Sei cascato bene nell'abbinamento, eccome :)))
    un bacione, Vale

    RispondiElimina
  3. Interessante questo sughetto!!!!!! sembra proprio delizioso!!!!! Bravissimi...ottima scelta!!!

    RispondiElimina
  4. deliziosi, così pregni di sughetto...ne addenterei subito uno!
    Buonissima serata Gianni!

    RispondiElimina
  5. Wao che cremosi, mi piacciono, ciao.

    RispondiElimina
  6. Gianni mi fa piacere sia piaciuta la ricetta....Ora corro anche io a postare la ricetta del tuo mitico ragù di pesce spada e salsa di peperoni....Ottima scelta anche per me....

    RispondiElimina
  7. despues de estos dias lo q mas me apetece es ocmer pasta

    RispondiElimina
  8. mi piace un sacchissimo questa ricetta, davvero delicata come da titolo!
    smacchete a voi due

    RispondiElimina
  9. Ciao!
    Che meraviglia, alla prima foto già mi hai fatto impazzire :-)
    Ottima la scelta della moglie, bellissima realizzazione...
    Grazie.
    Vado in ritardo ad aggiungerti all'elenco!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ah! Dimenticavo...Sono molto felice che partecipi anche al prossimo sorteggio :-)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  11. mi ha stregato questo piattino!!!!!

    RispondiElimina
  12. Invitantissimi.....a quest'ora poi!!!!!!!!!!!!!

    Buon lavoro
    spery di babà che bontà

    RispondiElimina
  13. Ciao Gianni, buon anno anche a te. Non mi ero accorta che il tuo contest prevedesse una sola ricetta. Ma non fa niente, mi fa piacere comunque averti mandato la mia sbrisolina. Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Ho pranzato ma mi è rivenuta fame!
    baci
    Iaia

    RispondiElimina