domenica 24 ottobre 2010

TORTA SABBIOSA

La torta sabbiosa è un dolce le cui origini risalirebbero al 1700 e viene conteso da Veneto e Lombardia. Secondo alcuni le origini sarebbero delle provincie di Vicenza e Verona ma se ne hanno tracce storiche anche nell'Oltrepo Pavese e nel mantovano. Io l'ho mangiata la prima volta in al ristorante La Vecchia Bottega in località Borghetto di Valeggio sul Mincio (VR).
Comunque sia è la mia torta casalinga preferita. E' leggerissima ed è buonissima soprattutto mangiata il giorno dopo. A casa mia non sono io a realizzare questa ricetta in quanto i dolci sono terreno di mia moglie.
Oggi, dopo avermi nuovamente raccomandato di mettermi a dieta, mi ha fatto questa torta e, chiaramente, la dieta la comincerò domani.

Torta sabbiosa

INGREDIENTI

250 g. di fecola di patate (oppure maizena)
250 g. di zucchero
250 g. di burro pomata
3 uova
1 bacca di vaniglia
1/2 bustina di lievito vanigliato

PREPARAZIONE

Mettere nella planetaria il burro (tenuto a temperatura ambiente dalla sera prima per renderlo a pomata) e lo zucchero, e fare amalgamare fino ad ottenere un composto spumoso.
Separare gli albumi dai tuorli.
Aggiungere al composto i tuorli uno per volta; è importante che il primo sia perfettamente amalgamato con l'impasto prima di aggiungere il successivo.
Terminato di amalgamare i tuorli aggiungere la fecola a pioggia ed il lievito con la vaniglia. Mescolare fino a quando l'impasto non assumerà l'aspetto di sabbia bagnata.
Montare a neve ben ferma gli albumi.
Incorporarli nel composto, facendo molta attenzione, mischiando a mano dal basso verso l'alto.
Ne risulterà un impasto molto spumoso e solido.
Imburrare ed infarinare una teglia per torte di circa 30 cm di diametro, quindi versare il composto cercando di distribuirlo in modo uniforme
Infornare a 160 gradi nel forno preriscaldato e fare cuocere per circa 45/50 minuti.
Non aprire mai il forno e lasciare il dolce all'interno del forno fino a quando non si è raffreddato.
Togliere il dolce dalla teglia e metterlo su un vassoio
Spolverare con lo zucchero a velo e servire.

VINO CONSIGLIATO

Recioto della Valpolicella
Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento