domenica 11 dicembre 2011

PENNUCCE ALLA SALSA DI CASTELMAGNO


Con questa ricetta completo il tris di formati di pasta del Pastificio Benedetto Cavalieri, inviatemi da Atmosfera Italiana in modo da partecipare al loro 3° contest.
Il terzo formato di pasta, dopo orecchiette e fusilli, sono le pennucce.
Mia cognata Simona è venuta a trovarci lo scorso weekend e mi ha portato un bel pezzo di Castelmagno. Lo aveva fatto anche lo scorso anno e avevo preparato il risotto.
Questa volta ne ho approfittato per preparare questa pasta.

Con questa ricetta partecipo al contest di Atmosfera Italiana - Pasta solo pasta


INGREDIENTI (per 4 persone)
320 g di pennucce
70 g di Castelmagno grattugiato
125 g di panna fresca
2 piccoli scalogni tritati
1 bicchiere di vino bianco
1 arancia grossa
1 cucchiaio di zucchero

Olio extra vergine d'oliva
Sale
Pepe
2 fette di pane casareccio

PREPARAZIONE
Mettere in forno le fette di pane e farle tostare bene (devono essere ben colorate) quindi tritarle grossolanamente.
In una padella mettere lo scalogno tritato con un filo di olio EVO quindi versare il bicchiere di vino, sfumare e lasciare cuocere fino ridurre il liquido a circa la metà; aggiungere la panna e continuare a cuocere per un paio di minuti. 
Togliere dal fuoco e incorporare il Castelmagno; amalgamare bene e, se la salsa risulta troppo densa, allungarla con l'acqua di cottura della pasta. Pepare e tenere in caldo.
Lavare bene l'arancia e sbucciarla evitando la parte bianca quindi tagliare le bucce a julienne. Spremere l'arancia, filtrare il succo e metterlo in un pentolino con le bucce e lo zucchero. Fare cuocere fino a che le bucce non saranno morbide e se il sugo si addensa troppo allungarlo con l'acqua di cottura della pasta.
Gettare la pasta in una pentola con abbondante acqua salata (il Pastificio Benedetto Cavalieri consiglia 1 l di acqua ogni 100 g di pasta).
Un paio di minuti prima della completa cottura della pasta, scolarla e versarla nella padella con la salsa al Castelmagno mantecando bene. Se necessario aggiungere un po' dell'acqua di cottura. Completare in padella la cottura della pasta.
Versare la pasta nel piatto ed irrorare con il succo di arancia; spolverare con il pane tritato.
Decorare con le bucce di arancia.
Stampa il post

12 commenti:

  1. A quest'ora me lo mangerei un bel piatto di queste penne!

    RispondiElimina
  2. saporita questa pasta!! sono appena tornata dal Veneto, 5 giorni stupendi e ...questo piatto ci vorrebbe davvero questa sera per scaldarci e per regalarci un'ultima cena squisita prima di cominciare la settimana...
    un abbraccio, Valentina

    RispondiElimina
  3. Buonissimo il castel magno e mi incuriosisce molto l'abbinamento con l'arancia. A presto, Babi

    RispondiElimina
  4. Queste pennucce si assaporano dallo schermo! Fantastico abbinamento il formaggio con l'arancio!
    (una curiosità, ma la polverina sopra è pane gratugiato tostato?)

    mi fai venire fame!

    besos

    RispondiElimina
  5. belle saporite proprio come piace a me!!! bravo!!

    RispondiElimina
  6. @ Tutte - Grazie per i vostri complimenti
    @ Mai - La fretta. Sì, è pane tostato perchè non mi sembrava opportuno il parmigiano ed in più dà un po' di croccantezza. Grazie per la segnalazione, vado ad inserirlo

    RispondiElimina
  7. Giust'osservazione quella sul pane grattugiato al posto del parmigiano! Mi piace questa pasta!Un caro saluto!

    RispondiElimina
  8. Una ricetta strepitosa che incontra il mio gusto al 100%

    RispondiElimina
  9. ecco .bella la presentazione, interessante la ricetta mi gusta molto mmmmm
    Carla

    RispondiElimina
  10. il Castelmagno mi manca...ma dev'ssere strepitosa. e poi mi piace come l'hai presentata.
    scusa se ultimamente latito un po' dal blog...spero tornare "in regola" presto.
    bacioni a tutti in casa.

    RispondiElimina