venerdì 26 novembre 2010

COCKTAIL DI GAMBERETTI

Anche questa è una ricetta che viene realizzata soprattutto nel periodo natalizio.
E' un po' diverso dai soliti cocktail di gamberetti sia per la salsa (decisamente più leggera) che per gli altri ingredienti abbinati che rendono la preparazione molto fresca e non stucchevole.

Cocktail di gamberetti

Con questa ricetta partecipo alla Raccolta di La cucina di Antonella - Menù di Natale
 
 
Con questa ricetta partecipo al Contest di Araba Felice in cucina - Inventa....Mela!
INGREDIENTI (per 4 persone)

250 g di code di gamberetti
2 mele grammy
3 coste di sedano bianco
125 g di yogurt magro
125 g di maionese

PREPARAZIONE

In una ciotola mettere lo yogurt e la maionese.
Con una spatola mescolare ed amalgamare il tutto fino ad ottenere una crema omogenea.
Se si utilizza maionese già pronta si può mescolare il tutto senza problemi; se si utilizza una maionese fatta in casa si deve fare attenzione mescolando dal basso verso l'alto delicatamente per non fare smontare la maionese.
Prendere le coste di sedano e con un pelapatate eliminare la pellicina esterna con i filamenti; quindi tagliare a fettine di circa 1 mm.
Aggiungere il sedano alla salsa e mescolare bene.
Prendere le mele e pelarle bene, tagliarle ed eliminare il torsolo quindi tagliarle a dadini non troppo piccoli.
Aggiungere le mele alla salsa e mescolare bene.
Se necessario togliere il carapace alle code di gambero e farle scottare in acqua bollente per un paio di minuti.
Raffreddarli bene sotto l'acqua corrente quindi asciugarli, aggiungerli alla salsa e mescolare bene.
Mettere il composto ottenuto in ciotoline individuali e decorare con una fetta di mela (passata in acqua e limone per qualche minuto e poi asciugata), foglie di sedano e una coda di gambero.

VINO CONSIGLIATO
Vigneti delle Dolomiti I.G.T. - Luna dei Feldi di Santa Margherita
Stampa il post

2 commenti:

  1. Buongiorno Gianni, questo cocktail di gamberetti è favoloso, complimenti presentazioni sempre molto curate!
    A presto Antonella.

    RispondiElimina
  2. Grazie Gianni, ed in bocca al lupo :-)

    RispondiElimina