martedì 14 dicembre 2010

PETTO D'ANATRA ALL'ARANCIA CON PURE' ALLO ZAFFERANO

Ieri mi è arrivato un commento di Antonella del blog La cucina di Antonella in cui mi invitava a inviare altre ricette per la sua raccolta Menu di Natale, magari qualche secondo di carne o di pesce.
Avevo già deciso di partecipare anche al contest Foodblogger ai fornelli con Ballarini di Ramona del blog Farina lievito e fantasia dove, in una categoria, si devono proporre secondi con carni bianche (coniglio, pollo, tacchino, anatra, volatili vari, ecc.).
Ho quindi pensato di preparare questo piatto per partecipare ad ambedue gli eventi.
Confesso che il contest di Ramona mi ha stimolato perché era tanto tempo che desideravo cucinare il petto d'anatra e, finora, non l'avevo mai fatto.
Ho cercato di applicare quanto avevo visto fare in trasmissioni televisive, in particolare un petto d'anatra cucinato da Igles Corelli su Gambero Rosso Channel.
Visto che mi piacciono molto le patate e lo zafferano ho pensato di abbinare un purè con aggiunta di erba cipollina e pistacchi.

Petto d'anatra all'arancia

Con questa ricetta partecipo alla Raccolta di La cucina di Antonella - Menù di Natale


Con questa ricetta partecipo al Contest di Farina, lievito e fantasia -Foodblogger ai fornelli con Ballarini

INGREDIENTI (per 4 persone)

2 petti d'anatra
3 arance
4 cucchiai d'olio
1 bicchierino di rum
Pepe
Sale
Per il purè
300 g di patate
1 bustina di zafferano
1 dl di latte
1 noce di burro
Erba cipollina
Pistacchi

PREPARAZIONE

Pelare le patate e metterle a bollire in acqua salata.
Con un pelapatate togliere la buccia di una arancia facendo attenzione a non togliere la parte bianca. Tagliare a julienne le bucce ricavate.
Pelare al vivo una arancia e ricavare degli spicchi mettendoli da parte.
Spremere le restanti arance.
Mettere il succo d'arancia in un pentolino, aggiungere le bucce e fare sobbollire per una decina di minuti.
Prendere i petti d'anatra salarli e peparli.
In una padella mettere l'olio e quando è caldo unire i petti d'anatra dalla parte della pelle.
Fare cuocere per un paio di minuti tenendoli premuti sul fondo con una paletta.
Continuare poi la cottura per altri 2 minuti.
Girare i petti d'anatra e far cuocere per altri 4-5 minuti.

Prendere i petti d'anatra e metterli su una teglia con carta forno e infornate a 125° per 20 minuti.
Sfumare i succhi di cottura dei petti con il rum quindi aggiungere il succo d'arancia con le bucce e fare restringere della metà.
Terminata la cottura dei petti avvolgerli in carta d'alluminio e metterli a riposare nel forno socchiuso a 80° per un quarto d'ora.
Schiacciare le patate e metterle in un pentolino aggiungendo il burro, il latte in cui si sarà sciolto lo zafferano e l'erba cipollina tritata.
Mescolare bene per amalgamare il tutto.
Prendere i petti d'anatra e scalopparli a fettine di circa mezzo centimetro.
In un piatto posizionare il purè in forma metterndo in sommità qualche filo di erba cipollina ed i pistacchi tritati grossolanamente.
Posizionare le fette di petto d'anatra con gli spicchi al vivo.
Nappare l'anatra con l'intingolo ristretto.

VINO CONSIGLIATO

Toscana Rosso I.G.T. - Estatatura dei Poderi di Ghiaccioforte di Barone Pizzini
Stampa il post

4 commenti:

  1. Un grande piatto con bei abbinamenti, sia nei colori ;-) che nei sapori. Buona serata

    RispondiElimina
  2. adoro il sapore particolare dell'anatra!
    e quel purè che gli hai abbinato non solo ci sta bene, ma è anche una genialità di accostamenti!
    bravissimo!

    RispondiElimina
  3. Ottimo piatto, veramente bravo! e poi il purè allo zafferano che genialata...lo devo provare!
    saluti

    RispondiElimina
  4. complimenti gianni una favola .
    buonaserata prendo il tuo banner
    ciao

    RispondiElimina